28 Feb 2019

Il tuo viaggio in camper diventa pet friendly

VITA A BORDO
Il tuo viaggio in camper diventa pet friendly

Pronti, partenza…

Il vero viaggio, si sa, inizia ancora prima di salire a bordo. Soprattutto se, ad accompagnarci nella nostra avventura in giro per il mondo, c’è un nostro amico a quattro zampe! Per ogni nuovo compagno di viaggio c’è qualche accorgimento da seguire, che ci aiuterà a rendere la vacanza di tutti (ma proprio tutti) serena e spensierata. Da dove si comincia?

Se è la primissima volta che il nostro animale da compagnia parte per un viaggio in camper, potremmo optare per una vacanza breve: sarà la prima di una lunga serie di avventure insieme, quindi perché non iniziare a piccoli passi? L’importante sarà far abituare il nostro amico al nuovo ambiente, rendendolo accogliente e simile a quello familiare. Iniziamo quindi portando nella cellula abitativa la sua cuccia, il cuscino o il suo rifugio: sarà utile per ricreare un angolo di casa nel nostro camper!

Per non perdere il conto dell’occorrente, potrebbe essere utile stilare una piccola checklist. Sarà così impossibile dimenticare tutto il necessario: i giochi preferiti del nostro amico, la sua coperta, i sacchetti igienici, guinzaglio, lettiera. Mentre ci siamo, mettiamo in checklist anche una macchina fotografica per scattare tutti i momenti più belli della nostra vacanza!

E a chi potremo rivolgerci se il nostro animale dovesse avere bisogno di assistenza?

Per essere preparati in caso di necessità è utile portare con sé l’elenco dei centri veterinari presenti nelle regioni che si attraverseranno e, soprattutto se si ha in programma di spostarsi all’estero, ricordarsi di appuntare i numeri di telefono dei centri facilmente raggiungibili in zona. La nostra checklist è quasi finita…

Prossimo step? Per viaggiare non serviranno solo i nostri documenti, ma anche quelli dei nostri animali da compagnia. Fondamentale è l’iscrizione all’anagrafe canina/felina che attesta la presenza di microchip e la proprietà dell’animale. A questa si aggiunge il libretto sanitario e, in caso di espatrio, sarà indispensabile portare anche il loro passaporto e il certificato di vaccinazione antirabbica. Si tratta di un dettaglio molte volte sottovalutato e considerato banale, ma viaggiare muniti di questi documenti ci aiuterà a raggiungere la nostra destinazione senza imprevisti.

E per partire davvero preparati non può mancare anche un kit di pronto soccorso con cerotti, disinfettante, garze sterili, soluzione fisiologica e pinzette a portata di zampa!E per partire davvero preparati non può mancare anche un kit di pronto soccorso con cerotti, disinfettante, garze sterili, soluzione fisiologica e pinzette a portata di zampa!

Durante il viaggio

Fare i bagagli è stato divertente, ma adesso siamo finalmente pronti a partire. Cosa aspettarsi dal viaggio in compagnia del nostro amico a quattro zampe? Trascorrere tante ore in camper può essere piacevole per i camperisti ormai abituati alle lunghe trasferte, ma anche gli animali hanno bisogno dei propri spazi e ogni tanto di… sgranchire le zampe!

Ricordiamoci di prevedere sulla tabella di marcia qualche sosta in più e tanta, tanta acqua fresca. Dedichiamo poi un momento della giornata alla pulizia: dopo tante ore all’aperto il nostro compagno di viaggio sarà ben felice di essere coccolato e controllato!

Anche lo stile di guida sarà essenziale per rendere il viaggio perfetto: niente frenate brusche o accelerazioni improvvise. Una guida tranquilla è sicura e, al tempo stesso, piacevole per tutta la famiglia. Nessuna fretta: l’importante è godersi la vacanza con il nostro amico a 4 zampe!

E se si viaggia fuori dall’UE

Ci sono ulteriori accorgimenti da tenere a mente qualora la destinazione fosse un Paese non appartenente all’Unione Europea: in questo caso è consigliabile rivolgersi all’ambasciata di riferimento o all’ASL di competenza, che sarà in grado di fornire maggiori informazioni su profilassi ed eventuale documentazione aggiuntiva.

 
<asp:ContentPlaceHolder id="PlaceHolderPageTitle" runat="server"/>