30 Nov 2016

Più sicurezza in viaggio con bimbi a bordo

Vita a bordo
Più sicurezza in viaggio con bimbi a bordo

Le norme e i consigli per muoversi con i più piccoli in totale sicurezza.
Viaggiare in camper è l’ideale quando si hanno bambini piccoli, perché tutto diventa più facile e più accessibile. Eppure spesso si vedono bimbi nelle posizioni più scorrette: in piedi o seduti sui sedili senza cinture, o tenuti in braccio. Quali norme e quali comportamenti bisogna rispettare per viaggiare in tutta serenità? Scopriamolo.

Amiamo la vacanza on the road, si sa, e se abbiamo dei bimbi in famiglia sappiamo già che viaggiare in camper con loro può diventare una delle più coinvolgenti esperienze di vita. Con i più piccoli tutto diventa magico e divertente. Talvolta, anche gli spostamenti che potrebbero risultare complessi, in camper diventano pratici, grazie all’accessibilità di una “casa mobile” al nostro seguito. I camper come quelli su base Ducato, sono sempre ampiamente personalizzabili e dotati di tutti i comfort più utili, questo ci garantisce viaggi flessibili, all'insegna della libertà e del contatto con la natura.

Tuttavia, sui veicoli è bene non trascurare mai i fattori di sicurezza: quali regole bisogna seguire? Come deve avvenire il corretto trasporto dei bambini in camper? Facciamo un po’ di chiarezza. I posti a sedere sui camper sono quelli posti davanti (in cabina insieme a quello del guidatore) e quelli della “dinette”, ovvero quei posti intorno al tavolino. Un bambino quali sedili può occupare e come deve viaggiare?

Come per le auto, il trasporto dei minori è regolato dall’articolo 172 del codice della strada che obbliga sia il conducente sia i passeggeri del veicolo all’utilizzo delle cinture di sicurezza. I bambini di altezza inferiore al metro e cinquanta devono essere ancorati al sedile tramite un sistema di ritenuta che sia omologato e adatto al loro peso e altezza. Sui veicoli delle categorie M1, N1, N2 ed N3 sprovvisti di sistemi di ritenuta, i bambini sotto i tre anni non possono viaggiare e quelli sopra i tre anni possono viaggiare davanti solo se hanno un’altezza superiore al metro e cinquanta. Fino a nove chili, i bambini devono essere trasportati contro il senso di marcia e possono viaggiare nei sedili anteriori solo ed esclusivamente se non c’è l’airbag o se è stato disattivato. Queste sono le regole generali. Ciò significa che per viaggiare in sicurezza e in maniera conforme al codice della strada bisogna che tutti in camper siano assicurati alle cinture o ai seggiolini, anche chi siede in dinette. Assolutamente vietato, dunque, tenere i bimbi in piedi o seduti sui sedili senza cinture, o in braccio.

Per quanto riguarda invece l’organizzazione del viaggio, il consiglio è di programmare numerose tappe: i bambini difficilmente riescono a stare seduti per oltre 2 ore, quindi stabiliamo un itinerario insieme ai piccoli (secondo l’età) e scegliamo sulle guide attrazioni adatte anche a loro.

Il camper ideale per chi viaggia con i bambini è quello con la mansarda. Sopra la cabina, si realizza un vero e proprio nido che, debitamente assicurato, i bambini adoreranno e sceglieranno come posto prediletto. Ciò regalerà anche un po' di intimità ai genitori.

Non dimentichiamo i giochi da viaggio: colori, fogli e album per disegnare, libri e consolle di videogiochi, qualche dvd da vedere tutti insieme la sera sul portatile, ma anche giochi da fare all'aria aperta, come biciclette o monopattini. Programmiamo anche di svegliarci presto al mattino, così saremo in moto quando i piccoli dormono ancora.

Naturalmente ricordiamo di portare tutti i documenti necessari validi in caso di espatrio. Per andare all'estero i bambini dovranno avere un passaporto personale e non saranno più validi i passaporti dei genitori con l'iscrizione dei minori.

E ora, buon viaggio!

​​
 
<asp:ContentPlaceHolder id="PlaceHolderPageTitle" runat="server"/>