14 Giu 2018

È PRIMAVERA! METTIAMO A NUOVO IL NOSTRO CAMPER.

VITA A BORDO

Parola d’ordine: rigenerazione.
L’arrivo della bella stagione, per un camperista, significa rinnovare tutte le amate attività che lo portano all’aria aperta. Questo, ovviamente, è anche il momento ideale per rigenerare e mettere nuovamente a punto il tuo Camper su base Fiat Ducato. Ecco i nostri suggerimenti di manutenzione e pulizia.

È primavera, il clima e l’ambiente ci invitano a intraprendere nuovamente i nostri amati viaggi in camper. Tuttavia, l’arrivo della bella stagione, per un camperista, coincide anche un momento di rigenerazione profonda del mezzo, e prevede svariate attività preliminari al viaggio.

PULIZIA ESTERNA DEL CAMPER

Per cominciare, procediamo al lavaggio esterno del camper, un’operazione che deve essere svolta con massima cura. L’ideale è farlo direzionando i getti di acqua (mai troppo forti) dall’alto verso il basso, così da ridurre al minimo le infiltrazioni. Tolta la patina di polvere e mentre laviamo il mezzo, esaminiamo molto attentamente tutte le pareti esterne: potrebbero venire alla luce piccoli buchetti o qualche ammaccatura, provocata magari dai rami: è assolutamente necessario prestare la massima attenzione per evitare che filtri acqua all’interno.

PULIZIA INTERNA DEL CAMPER

Passiamo ora all’interno del nostro camper. Diamo uno sguardo alle condizioni delle pareti e al soffitto e, dopo aver staccato eventuali tende, procediamo alla detersione con acqua e un sapone specifico, utilizzando un panno inumidito. Polveri e gas di scarico saranno così eliminati. È un lavoro importante: nell’abitacolo viviamo e respiriamo, quindi è bene igienizzarlo con cura.

Gavoni
Provvediamo a svuotare i gavoni e a rimuovere con una spazzola eventuali residui di terriccio, sabbia e sporcizia accumulata durante l’inverno. Passiamo l’aspirapolvere e una spugna umida, imbevuta in un mix di acqua e aceto (1 bicchiere) o bicarbonato di sodio. Arieggiamo prima di richiuderli.
In presenza di odori, muffa e umidità, controlliamo le pareti poiché potrebbero celare infiltrazioni.

Guarnizioni, cerniere e serrature
Spolveriamo e liberiamo dalle impurità le guarnizioni di porte e finestre eliminando sassolini, aghi di pino, polvere, grasso ecc. Basta una spugna inumidita e, una volta asciutte, ripassiamo le guarnizioni in gomma con un pennello morbido intinto nel talco: tornano come nuove. Altro sistema è il ricorso all’olio di silicone. In questo caso è sufficiente un panno imbevuto passato delicatamente sulla gomma.
Le cerniere possono essere lubrificate con appositi spray per evitare cigolii e scricchiolii che prefigurano ossidazioni e grippaggi. Lubrifichiamo i perni, facendo filtrare il liquido nelle fessure e muoviamo un po’ alla volta in avanti e indietro il portellone, quel tanto da consentire al liquido di penetrare. Anche le serrature non sono da trascurare, compresa quella dell’accensione motore. Ottima per questa finalità è la polvere di grafite.

Pensili e accessori di cucina
In camper, polveri e fumi di scarico penetrano, viaggiando, e si depositano tra cassetti e pensili, ovvero negli spazi dove conserviamo posate, pentole da cucina, piatti e accessori vari. Quindi, dopo averli svuotati, con un panno ben inumidito con acqua e detergente provvediamo a pulirli e asciugarli. Procediamo poi alla pulizia di lavelli, cucina, frigorifero. Particolare attenzione va dedicata al frigorifero: non basta svuotarlo ma è necessario smontare i singoli ripiani, lavarli e sgrassarli, sciacquando poi con abbondante acqua calda. Asciughiamo e ricordiamo di non lasciare mai il frigo completamente chiuso, per evitare che si formino cattivi odori.

Tappezzeria e tessuti
Anche in questo caso il bicarbonato funziona molto bene: neutralizza i depositi acidi che la polvere e lo sporco formano sulle fibre ed elimina i cattivi odori. Dopo aver pulito e sbattuto i tessuti di sedili, tappetini e tende, cospargiamo sulla superficie la polvere di bicarbonato. Lasciamola agire per un’ora o più, poi scuotiamo bene e ripuliamo tutto usando l’aspirapolvere. I risultati saranno evidenti.

Letti e mansarde
E’ fondamentale far arieggiare spesso materassi e cuscini, per questo è consigliabile aprire totalmente finestre e oblò del camper e poi, munirsi di aspirapolvere da passare in tutti gli interstizi e gli angoli del letto, sopra e sotto i materassi. Eviteremo così gli accumuli di polvere stantia nei punti più difficili da raggiungere.


La pulizia del camper richiede pazienza, dedizione e un pizzico di precisione. Qualità che certo non mancano ai buoni camperisti.

E voi siete pronti? Buon viaggio di primavera!

​​​
 
<asp:ContentPlaceHolder id="PlaceHolderPageTitle" runat="server"/>