23 Lug 2015

BIANCOMANGIARE

Vita a bordo
Sapori
BIANCOMANGIARE.
Il bello di un viaggio è assaporare i piatti del territorio. E per regalarsi un momento di delicatezza dal profumo di Sicilia, ecco un dessert elegante, semplice e originale.

Il biancomangiare è il dolce più aristocratico della cucina siciliana, vanta una ricetta molto antica con un’anima araba, influenze francesi e profumi mediterranei. Il nome è un omaggio al suo aspetto e al suo colore predominante. Protagonista: il latte di mandorle.

Preparazione

Per 6 persone:
- 1 baccello Vaniglia
- 150 gr Amido
- 300 gr Zucchero
- 1 litro Latte di Mandorle

Incidi la vaniglia nel senso della lunghezza.
Setaccia l'amido con lo zucchero e la vaniglia e versali in un pentolino.
Aggiungi il latte di mandorle lentamente mescolando con una frusta in modo che non si formino grumi.
Cuoci a fuoco basso.
Appena bolle, mescola velocemente con una frusta.
Versa il composto in sei stampini bagnati con acqua fredda.
Lascia riposare in frigorifero per almeno tre ore.
Capovolgi gli stampini su un piatto e decora.

Suggerimenti
Per aromatizzare il Biancomangiare puoi aggiungere un cucchiaio di Acqua di Fiori d'Arancio e, per decorarlo, usare i pistacchi di Bronte tritati e la buccia grattugiata dell'arancia o del limone. Il contrasto dei colori sarà splendido e aggiungerà note fragranti e perfettamente bilanciate.

 
<asp:ContentPlaceHolder id="PlaceHolderPageTitle" runat="server"/>