13 Dic 2017

CHIARE, FRESCHE E DOLCI ACQUE. ANCHE A BORDO DEL CAMPER

VITA A BORDO
CHIARE, FRESCHE E DOLCI ACQUE. ANCHE A BORDO DEL CAMPER

Chiare, fresche e dolci acque. Anche a bordo del camper

Per quanto possa sembrare scontato, spesso la gestione dell’impianto idrico di bordo e del suo contenuto è affrontata con grande approssimazione e senza specifiche conoscenze. Approfondiamo quindi l’argomento offrendo suggerimenti efficaci per partire sereni in vacanza.

Quello dei camperisti è un popolo variegato e dalle molteplici esperienze, tuttavia un comune denominatore di fondo li unisce: per poter viaggiare in totale autonomia tutti ricorrono all’acqua. Così, quando si ritrovano in camper anche solo per un week end, è assurdo che l’ultima cosa a cui spesso danno importanza sia proprio l’acqua; non è insolito notare serbatoi con strati di sedimenti misti a sabbia e foglie o addirittura con piccoli insetti o lumachine. Cominciamo quindi a ricorrere a due semplici accorgimenti di base e di buon senso, nel segno dell’igiene e della potabilità dell’acqua:

igiene
Prima di partire è buona norma lavare e sanificare con prodotti specifici il proprio tubo per il rifornimento dell’acqua, perché alghe, biofilm e parassiti presenti all’interno finiranno inevitabilmente nel serbatoio di bordo. Inoltre, è fondamentale adoperare il proprio tubo di carico, perché infatti usare il tubo di carico in dotazione alla colonnina può essere rischioso: il vostro predecessore può avere usato lo stesso tubo, non per fare rifornimento d’acqua, ma per eseguire lavaggi di altro genere o a cassetta del suo wc chimico, e questo può esporre a infezioni batteriologiche pericolose.

potabilità
Anche se siamo sicuri della potabilità dell’acqua che stiamo caricando, usiamo un filtro di carico durante il rifornimento per evitare di far entrare corpi estranei nel serbatoio come sabbia, ruggine, frammenti vegetali o altro, e diminuire consistentemente il rischio di proliferazioni batteriche indesiderate. L’acqua che carichiamo dal rubinetto di casa è sicuramente pura, ma di certo non rimane tale a lungo perché il cloro già presente e in funzione antibatterica evapora dopo circa 48 ore, lasciando il liquido contenuto nel serbatoio esposto a possibili contaminazioni. Ne consegue che in vacanza è meglio svuotare spesso il serbatoio, preferibilmente prima di un nuovo carico.

Ecco le 10 regole da seguire per avere sempre una buona acqua a bordo:

1. Caricate acqua da fonti sicure.
2. Lasciate scorrere qualche minuto l’acqua dai rubinetti prima dell’uso.
3. Svuotate sempre la canna di rifornimento prima di riporla.
4. Lavate con prodotti specifici anche l’interno della canna dell’acqua di rifornimento.
5. Usate la vostra canna di rifornimento.
6. Frapponete un filtro tra il rubinetto e il bocchettone di carico dell’acqua.
7. Pulite una volta all’anno il serbatoio.
8. Svuotate sempre il serbatoio e tutti i tubi lasciando aperti i rubinetti.
9. Disinfettate con prodotti specifici, approvati dal ministero della salute, il serbatoio e le condutture, prima di riutilizzare il camper dopo il rimessaggio.
10. Se dovete usare l’acqua del serbatoio per cucinare (compresi i risciacqui della frutta e della verdura) e non avete dei sistemi di decontaminazione batterica, fate bollire l’acqua almeno 10/15 minuti.

 
<asp:ContentPlaceHolder id="PlaceHolderPageTitle" runat="server"/>