MUOVERSI IN CAMPER
Praga in Camper
 
 

IN CAMPER A PRAGA, PER LE FESTE DI PASQUA.

Un itinerario tra le strade, le feste e le tradizioni pasquali di Praga

Placidamente adagiata intorno al fiume Moldava, la capitale ceca può essere visitata in ogni momento dell’anno, tuttavia, nei periodi di festa, si accende di colori e di atmosfere che la rendono speciale, romantica e indimenticabile. Sarà per la sua cultura insolita, plasmata da tanti influssi di epoche differenti, sarà per i suoi diversi quartieri, stilisticamente così caratterizzati, la città merita una visita approfondita.

Per le vacanze di Pasqua, salite a bordo con noi, direzione: Praga!

IN CAMPER A PRAGA

Ogni stagione a Praga è speciale ma a Pasqua la città vale davvero il viaggio.

Quest’anno la Pasqua arriva il 27 Marzo, una data ideale per festeggiare la primavera! Dopo i lunghissimi mesi d’inverno, le giornate si allungano, il freddo si spezza e i giardini si riempiono di fiori: Praga è ancora più bella e romantica. Non resta che salire a bordo del camper e mettersi in marcia per esplorarla.

Naturalmente, una volta arrivati, è preferibile parcheggiare il camper e procedere a piedi, utilizzando l’efficiente servizio di trasporti pubblici che serve l’intera città.

Adagiata intorno al fiume Moldava, la città è caratterizzata da una cultura stratificata da varie epoche e correnti. Diversi sono anche i suoi quartieri, ognuno contraddistinto da uno stile specifico e non è un caso se Praga sia stata luogo di ispirazione per numerosi artisti ed è permeata da un’aura di fascino e mistero, di leggenda e magia.

Centro principale del regno di Boemia prima, e capitale del Sacro Romano Impero poi, Praga ha guidato con autorità il paese sia nel periodo d'unità, sia dopo la divisione con la Slovacchia. La posizione geografica strategica l'ha collocata fin dall'antichità al centro di una rete di scambi di merci e idee che ha arricchito la città creando una base culturale insolitamente ampia, con influenze religiose, filosofiche e artistiche eterogenee.

Praga è suddivisibile in quartieri ben definiti e che fino alla fine del Settecento erano città tra loro indipendenti. Su una sponda del fiume si trovano Starè Mesto (Città Vecchia), il Josefov (Quartiere Ebraico) e Nove Mesto (Città Nuova), sull’altra sponda invece, troviamo Hradcany (il borgo del Castello) e Mala Strana (Quartiere Piccolo). Sopra la Moldava si stende lo stupendo Ponte Carlo che collega la Città Vecchia al Quartiere piccolo. Degno di nota anche il quartiere Vinohrady (Vigneti) area residenziale di prestigio ed eleganza. Praga è una città che si presta alle lunghe camminate, si consiglia di trascorrervi un minimo di tre giorni per poter visitare i maggiori luoghi di interesse senza fretta: basta munirsi di scarpe comode.

STARÈ MESTO (CITTÀ VECCHIA)
Il quartiere di Starè Mesto costituisce il centro storico di Praga e suo simbolo principale è la suggestiva Piazza della Città Vecchia o Piazza dell’Orologio. Qui, già nelle settimane che precedono Pasqua, si tengono tutti i giorni i mercati di pasqua con meravigliosi prodotti artigianali. Oltre 100 bancarelle diverse offrono giocattoli in legno, cristalli e vetri gioielli e tessuti ricamati pupazzi e bambole finemente vestite. L’aspetto più tipico però di questi mercati sono i colori vivacissimi delle uova dipinte a mano che le donne ceche, abbigliate in modo tradizionale, sono pronte a personalizzare davanti a voi, dipingendovi il vostro nome o un messaggio speciale. La tradizione vuole che le uova siano decorate dalle ragazze per essere poi regalate ai ragazzi il Lunedì di Pasqua. Tante, le tecniche per decorare le uova e tutte richiedono un certo livello di abilità. Possono essere usati i materiali più diversi, come per esempio la cera d´api, la paglia, gli acquarelli, la buccia di cipolla, gli adesivi, ecc.
Esiste anche un premio che sancisce ogni anno le migliori uova di pasqua con le più originali decorazioni.
Naturalmente, in piazza non mancano le specialità gastronomiche del periodo da assaporare presso i tanti chioschi.
Intorno al monumento centrale del riformatore religioso Jan Hus potrete ammirare, fra le altre, la chiesa gotica di Santa Maria di Týn con le sue splendide guglie, e il palazzo del Municipio dove è posto l’orologio astronomico con magnifiche raffigurazioni e da cui, ogni ora, esce la processione degli Apostoli. Salendo sulla torre del Municipio è possibile godere di uno splendido colpo d’occhio su tutto il quartiere. Imboccando la strada Celetnà, uscendo dalla piazza, giungerete alla Torre delle Polveri, storica porta della città a cui è collegata la Casa Municipale, prestigioso edificio Art Nouveau di Praga.

JOSEFOV (QUARTIERE EBRAICO)
Non lontano dalla Piazza della Città Vecchia, il Quartiere Ebraico propone una preziosa testimonianza storica. Vale sicuramente una visita la sinagoga vecchia-nuova (Staronovà synagòga), in stile gotico: è il più antico edificio del ghetto e la sua visita è un viaggio nella memoria e nella cultura che la minoranza ebraica ha portato alla città di Praga. Da non perdere anche la Sinagoga Klausova, la sinagoga spagnola e il museo ebraico.
Un cenno a parte merita il cimitero ebraico, luogo mistico ricco di leggende e meravigliose storie. Fondato nel 1478, per oltre 300 anni fu l’unico luogo in cui era permesso agli ebrei di sotterrare i morti e, a causa della mancanza di spazio, le tombe vennero sovrapposte in numerosi strati. La densità di lapidi (circa 12.000), il silenzio del luogo e la scarsa illuminazione creano un effetto unico. La lapide più ampia e più visitata è quella del Rabbi Löw, un rabbino praghese a cui si attribuivano poteri magici, secondo la leggenda, lasciando biglietti o sassi sulla sua lapide si avverano i nostri più ardenti desideri.

NOVE MESTO (CITTÀ NUOVA)
Questa parte di Praga, edificata nel 1400, fu concepita come principale centro commerciale, e questa è ancora la sua principale natura. Qui si trovano aziende, hotel, banche, grandi magazzini e boutique, teatri, cinema e musei. Centro del quartiere è Piazza Venceslao che nell’antichità ospitava il mercato equestre ed è oggi la zona più affollata e vivace di Praga, centro di raduni, manifestazioni e importanti avvenimenti.

Anche qui sono imperdibili le bancarelle dei mercatini di Pasqua, dove, tra le altre cose, potrete ammirare e comprare coloratissimi “frustini”, ebbene sì! Sono oggetti che a Pasqua fanno bella mostra di sé e che affondano le loro origini in tradizioni ceche molto antiche: i frustini di salice intrecciato e decorato con nastri e coccarde si chiamano Pomlaska. Il lunedì di Pasqua è tradizione che gli uomini vadano a bussare alla porta di parenti e amici e qui, simbolicamente e gentilmente, “frustano” sulle gambe le ragazze e le donne con la pomlaska. Il gesto serve a trasmettere loro la salute, la giovinezza e l’energia vitale del giovane salice. È un atto rituale-simbolico di buon augurio rivolto alle donne.

Proseguendo nella visita, Piazza di Carlo, in passato sede del mercato del bestiame, è la più grande piazza di Praga e qui si trova la settecentesca Casa di Faust. Da non perdere l’eccentrico edificio definito Casa Danzante, progettato da Frank Gehry. Ammirato e criticato nello stesso tempo, ha una forma decisamente originale inserita nell’ordinata fila di edifici dall’architettura centenaria. Chi vuole fare shopping qui può approfittare dei due grossi viali (Nàrodni e Na přikopě) che delimitano il confine fra la città nuova e quella vecchia e acquistare i souvenir più classici di Praga: il cristallo di Boemia, tradizione artigiana di oltre 7 secoli, le marionette di legno, i granati, gli orologi e le stampe antiche.

IL PONTE CARLO
Il Ponte Carlo è un ponte di pietra in stile gotico, edificato nel XIV secolo durante il regno di Carlo IV e collega la Città Vecchia al Quartiere Piccolo. Lungo 516 mt, vi si incontrano una trentina di statue barocche; la maggior parte di queste sono copie, quelle originali sono conservate al Lapidarium, uno dei musei della città. La più nota è quella di San Giovanni Nepomuceno, un martire ceco che fu gettato nella Moldava e toccare la sua statua si dice porti fortuna e assicuri il proprio ritorno a Praga. Alle estremità del ponte si innalzano possenti torri dalle cui sommità di potrà godere di una vista del ponte dall’alto. Il ponte è sempre molto affollato da artisti locali e venditori, vi consigliamo di visitarlo anche al tramonto o in ore notturne, quando è meno affollato così da godere della vista mozzafiato del Castello di Praga illuminato nel cielo della sera.

HRADCANY (BORGO DEL CASTELLO)
Simbolo della città e meta irrinunciabile è il Castello di Praga, sorge su una collina sulla riva sinistra della Moldava, da cui è possibile assicurarsi un’incantevole vista dall’alto della città, romantica e immersa in un incanto senza tempo. La maestosa fortezza è praticamente una città nella città. Nell’area del Castello, suddiviso in tre cortili, troviamo fra i numerosi edifici il Palazzo Reale, residenza dei sovrani e ora dimora del Presidente della Repubblica, e l’imponente Cattedrale di San Vito, in stile gotico, ove si trovano le spoglie dei regnanti. Coinvolgente è la passeggiata nel Vicolo d’Oro dove si susseguono case piccole e colorate soggiorno prediletto degli artisti e si dice un tempo degli alchimisti. Si racconta infatti che durante il suo regno il sovrano Rodolfo II facesse lavorare giorno e notte gli alchimisti per ottenere oro e per distillare un elisir di lunga vita. All’interno del castello si trova difatti un Museo dell’Alchimia, che mostra, in una suggestiva ambientazione, alambicchi, ampolle e altri strumenti. Fanno parte del complesso del castello le imponenti torri di guardia, il Giardino Reale, la Sala della Palla Corda, le Stalle Imperiali e la Galleria d’arte di Praga dove ha sede una collezione permanente di arte ceca dell’Ottocento.

MALA STRANA (QUARTIERE PICCOLO)
Dopo aver esplorato l’area del castello attraversate i giardini e raggiungete Malostranské nàměstì, il cuore del Quartiere piccolo. Qui la Chiesa di San Nicola (Charm sv Mikulase) è considerata la più bella espressione del barocco ceco, la cui cupola e campanile sono parte caratteristica del panorama che si ha dal Castello di Praga. Caratteristica è l’isola di Kampa, piccolo lembo di terra circondato dalle acque del ruscello del Diavolo e da quelle della Moldava. Dal Quartiere piccolo è possibile raggiungere la collina di Petřìn che offre una meravigliosa vista sulla città e una piacevole passeggiata. La collina è raggiungibile a piedi o preferibilmente con la funicolare che parte da via Ujezd. Sulla sommità vi è un interessante osservatorio, il bellissimo e profumatissimo Giardino delle rose e vi è installata la torre della televisione che è una miniatura della Tour Eiffel. La torre, alta 216 metri, offre, dalle vetrate del piano panoramico posto a 93 metri di altezza, una veduta a 360 gradi della città e della Boemia centrale.

VINOHRADY (VIGNETI)
Splendida area residenziale nota per la sua architettura Art Nouveau e neorascimentale e con una reputazione di prestigio ed eleganza. Dal XIV al XVIII secolo, l’area è stata coltivata a vigneti da cui deriva il nome del quartiere, in seguito furono soppiantati da giardini di rose, orti ed edifici residenziali. Visitate la piazza principale con l’imponente e insolita Chiesa del Sacro Cuore e poi giù per la via Mànesova fiancheggiata da variopinti edifici Art Nouveau. Proseguendo il cammino raggiungete la Piazza della Pace dominata dalla chiesa neogotica di Santa Ludmilla. Molti famosi artisti hanno lavorato agli interni ed agli esterni della chiesa. Nella Piazza della Pace troviamo anche il maestoso edificio del Teatro di Vinohrady. L’area di Vinohrady offre inoltre la possibilità di sfuggire alla folla e svagarsi nei suoi numerosi e piacevoli parchi. I più grandi sono Riegrovy sady a nord-est e Havlíčkovy sady a sud.

PRAGA PER I BAMBINI
Se siete a Praga con i vostri bambini ci sono numerosi spunti per farli divertire. Sulla collina di Petřìn si trova il labirinto degli specchi e sono disponibili cavalcate sui pony. Lo zoo di Praga può rappresentare un bel diversivo per i bimbi, può essere raggiunto oltre che con i mezzi pubblici anche tramite un’escursione in battello sulla Moldava. All’interno del Castello di Praga è presente il Museo dei Giocattoli, secondo per grandezza al mondo, propone una raccolta che parte dall’antica Grecia fino a giungere ai giorni nostri.

Nelle varie piazze del centro vi capiterà spesso di assistere a piacevoli spettacoli di marionette.

INFORMAZIONI PRATICHE

Mercatini di Pasqua
Tutte le piazze più importanti di Praga saranno sede di mercatini tradizionali: dal 15 Marzo al 15 Aprile. Si potranno comprare souvenir pasquali di ogni tipo, prodotti artigianali e gastronomici. I mercatini sono aperti tutti i giorni dalle 9 alle 18 circa.

Aree di sosta e spostamenti.
Per chi non volesse fermarsi più giorni a Praga è possibile parcheggiare il camper nelle aree di sosta a pagamento situate nei pressi delle principali stazioni della metropolitana. Per muoversi in città è preferibile usare la rete dei mezzi pubblici e della metropolitana. Per chi decide di visitare la città con più calma e per alcuni giorni, consigliamo la Praga Card che per tre giorni garantisce l’utilizzo gratuito di tutti i trasporti pubblici e l’entrata libera o con uno sconto in alcune delle principali attrazioni della città.


Campeggi

•Caravan Park Yacht Club: www.volny.cz/convoy
•Camp Bušek Praha: www.campbusek.cz
•Camp Herzog: www.campherzog.cz
•Camp Prager: www.camp.cz/prager
•Camping Sokol Dolní Počernice: www.campingsokol.cz

<asp:ContentPlaceHolder id="PlaceHolderPageTitle" runat="server"/>