14 Mar 2022

SEI UN VERO SPORTIVO? ACCENDI I MOTORI E… ZAINO IN SPALLA!

VIAGGIARE IN CAMPER
SEI UN VERO SPORTIVO? ACCENDI I MOTORI E… ZAINO IN SPALLA!

Con l’arrivo della bella stagione, ogni scusa è buona per saltare sul proprio camper su base Ducato e partire alla scoperta di luoghi sempre diversi… soprattutto se per una sana attività fisica!

Trekking, hiking ed escursionismo. Qual è il tipo di percorso che fa per voi?

Scopriamolo insieme.

Trekking

 

Se vi piacciono le lunghe camminate immerse nella natura, con itinerari che si articolano su più giornate e pernottamento fuori casa, allora questa è l’attività giusta per voi!
Il concetto di trekking sviluppatosi negli ultimi decenni deriva proprio dal termine inglese “to trek”, ovvero compiere un lungo e lento viaggio, spesso in mezzo alla natura, affrontando anche lievi difficoltà.

Nei paesi europei più occidentali, come Italia, Francia e Spagna, tale concetto è sempre più accostato all’attività di escursionismo, meno impegnativa e con un percorso che prevede una durata non più lunga di una giornata e, per questo motivo, più facilmente avvicinabile da chiunque voglia farne esperienza. Nel mondo anglosassone, invece, in particolare negli Stati Uniti e nei paesi del Nord Europa, la parola trekking è utilizzata nel suo significato più originale, ovvero per indicare un viaggio esplorativo che può essere fatto sia a piedi che in bicicletta.

Sempre più spesso il trekking e le escursioni vengono scelti proprio per la loro capacità di trasportare le persone in luoghi isolati dal contesto frenetico della vita quotidiana, permettendo così non solo un rallentamento dei propri ritmi fisici, ma anche e soprattutto di quelli mentali. Camminare per riflettere, camminare per conoscere altre persone, ma anche camminare per stare con sé stessi.
Molti dei luoghi che offrono questi percorsi, inoltre, non sono facilmente raggiungibili se non con mezzi propri e sappiamo quanto, in un viaggio del genere, il percorso valga tanto quanto la meta. Viaggiare sul proprio camper Ducato, esplorando i territori circostanti e assaporando il piacere di gustare un’alba o un tramonto da posizioni altrimenti introvabili, renderà il ricordo del vostro viaggio unico e irripetibile.

Cosa mettere nello zaino:
Scarponi da trekking, progettati appositamente per garantire presa sul terreno e comodità durante le lunghe camminate.
Calze adatte a camminare, importanti per evitare le temute vesciche.
Giacca e pantaloni (lunghi) traspiranti e impermeabili, composti da membrane tecniche come il Gore-Tex, per proteggersi dal brutto tempo e, durante belle giornate, lasciar traspirare la pelle.
• Una borraccia e del cibo, per idratarsi e recuperare le energie.
• Una torcia, in caso di cammini lunghi fino a tarda sera.
• Un mini-kit di pronto soccorso, per ogni evenienza.
Bastoncini da trekking, per scaricare il peso del corpo e dello zaino sulle braccia.
• Un sacco a pelo, per un eventuale il pernottamento lungo il percorso.
• Una macchina fotografica, per documentare il vostro fantastico viaggio!

Escursionismo

 

Se state sempre col naso all’insù, curiosi di ciò che vi circonda, siete amanti della natura e vi piace la buona compagnia, allora l’attività giusta per voi è una sana escursione. Il termine deriva questa volta dal latino “excurrere”, ovvero correre fuori, e sta ad indicare una gita organizzata a scopo scientifico o turistico. Proprio per il suo originale significato, l’escursionismo è un’attività che spesso viene fatta in gruppo e, sempre di più oggi, praticata da intere famiglie anche con figli molto piccoli.
È il primo passo per avvicinarsi al trekking proprio perché prevede un cammino semplice, immerso nella natura, che segue un percorso spesso segnalato da enti accertati.
Nell'escursionismo tale cammino non dura più di una giornata e consiste in un’attività lenta e tranquilla, che punta a capire e conoscere meglio la cultura del territorio in cui ci si trova. L'attività fisica, in questo modo, passa quasi in secondo piano, unendosi alla passione per la natura che diventa la spinta principale di ogni camminata.

Cosa mettere nello zaino:

Oltre ad alcuni oggetti comuni all’attività del trekking, essendo l’escursionismo meno impegnativo, è utile portare con sé uno zaino più leggero, così da potersi godere la passeggiata.
Calzettoni misto lana di ricambio, le gambe vanno sempre protette!
• Una giacca a vento o k-way.
• Un pile, per proteggersi dagli sbalzi di temperatura.
• Cappellino e crema solare.
• Una borraccia e del cibo.
• Una piccola asciugamano, sempre utile durante le calde giornata.

Pronti per partire verso la vostra prossima escursione accompagnati dal vostro camper Ducato?

Hiking

 

Contrariamente a quanti molti pensano, questo termine non è sinonimo del trekking. L’hiking, che deriva direttamente dal verbo inglese “to hike”, fare un’escursione, sta appunto ad indicare una camminata che avviene all’aria aperta, in un ridotto arco temporale, alcune volte di poche ore, in cui vengono affrontati importanti salite e dislivelli. Questo tipo di attività è più tecnica, infatti il focus d’interesse di chi la pratica si sposta dalla componente paesaggistica alla tecnica della camminata stessa.
La differenza è molto sottile: ciò che veramente cambia è la durata del percorso e soprattutto il tipo di approccio verso il cammino e l’esperienza stessa.

Esistono diverse tipologie di hiking:
• il Mountain Hiking: praticato in montagna, con una durata giornaliera e con percorsi di varia difficoltà;
• il Nature Hiking: comprende tutti quei percorsi che presentato diversi dislivelli, ma che non si trovano necessariamente in montagna;
• il Fast Hiking: è la tipologia di hiking che prevede una percorrenza più veloce e una prestazione fisica notevole;
• lo Snow Hiking: come suggerisce il termine stesso, viene praticato durante l’inverno su sentieri innevati.

Sono camminate relativamente veloci, che si risolvono in giornata, se non nel giro di poche ore, e che vi permetteranno di respirare la natura che vi circonda e di tornare al vostro camper su base Ducato stanchi e completamente rigenerati allo stesso tempo. E cosa c’è di meglio, dopo un’esperienza del genere, se non rilassarsi all’ombra del vostro camper e accompagnare il sole verso il tramonto?

Cosa mettere nello zaino:
La lista non è molto diversa rispetto alle precedenti, ma presenta alcune differenze legate alla durata dell’attività.
• Un cambio, per le emergenze di ogni tipo.
• Una corda piccola e resistente.
• Un coltellino multiuso.
• Occhiali da sole, crema solare e cappello, per proteggersi dai raggi del sole più aggressivi.

Un consiglio:
Proprio perché queste attività possono presentare livelli di difficoltà diversi, è consigliabile arrivare allenati, sia fisicamente che mentalmente. Tali sport richiedono rispettivamente infatti uno sforzo prolungato nel tempo sia per quanto riguarda il nostro corpo, che per la nostra resistenza.

Che vi sentiate più tipi da trekking, escursionisti curiosi o scegliate di misurarvi con l’hiking, una cosa è certa: il vostro camper su base Ducato sarà sempre pronto ad accompagnarvi verso le vostre avventure, qualsiasi sia il percorso che scegliate di intraprendere!

​​​​
 
<asp:ContentPlaceHolder id="PlaceHolderPageTitle" runat="server"/>